Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Nov 13, 2017 in Uncategorized |

Celebrazioni Niccoline 2017 a Sarzana

Quest’anno Sarzana, tra i mesi di ottobre e novembre, celebra un importante anniversario che ricorda uno dei suoi più illustri cittadini, che oggi viene ricordato non solo dai sarzanesi ma da tutti gli italiani e anche da tutto il mondo cattolico. Si tratta di colui che salì al soglio pontificio con il nome di Niccolò V, che fu papa tra il 1447 e il 1455, quindi solo per otto anni, lasciando però un’impronta indelebile dietro di se. Il suo vero nome era Tommaso Parentucelli, e vide i suoi natali proprio a Sarzana,città che oggi lo ricorda non per la prima volta. Il comune infatti, seguendo la volontà espressa dal sindaco Alessio Cavarra che ha tra i suoi obiettivi principali quello di riportare alla luce la grande storia della città, e il ruolo importante che nel passato ha sempre rivestito nell’economia italiana, ha già svolto delle celebrazioni per i 550 anni dalla nascita del Parentucelli. Oggi, con il titolo complessivo di “Celebrazioni niccoline 2017”, vuole tornare ad esaltare la figura di un papa che viene ricordato soprattutto per il gesto più importante che ha compiuto, le cui conseguenze possiamo godere ancora oggi: fu papa Niccolò V a volere e fondare la Biblioteca Vaticana, vero scrigno di saperi e tesori. Grandissima è stata dunque l’emozione del sindaco Cavarra quando gli è stata recapitata presso la sede comunale una missiva proveniente dal Vaticano, scritta e firmata dall’attuale pontefice, papa Francesco. Papa Francesco si congratula con l’amministrazione comunale e con la città di Sarzana per aver pensato di dare vita ad un’iniziativa che ricorda un grande personaggio, un benemerito non solo nell’ambito della storia della Chiesa ma dell’Umanità in generale. E in effetti il programma dei “festeggiamenti” è davvero molto nutrito ed interessante, e mira a far luce a diversi aspetti della storia pontificale di Niccolò V. Gli eventi hanno preso il via a partire da venerdì 20 ottobre 2017 quando è stata inaugurata la mostra fotografica “Patria Nostra Lunensis”. Nel percorso espositivo si possono ammirare manoscritti e testimonianze visive che ricordano il pontificato del Parentucelli e le sue opere più insigni. La mostra è stata allestita in sala consiliare ed è rimasta visitabile lungo tutto il week-end, fino a domenica 22 ottobre. Nella giornata di sabato 21, inoltre, tutti gli appassionati filatelici hanno ricevuto un gradito regalo. Infatti Poste Italiane ha emesso uno speciale Annullo Filatelico pensato per le Celebrazioni Niccoline e che è stato distribuito presso l’atrio del comune di Sarzana. La giornata di domenica 22 ottobre ha rappresentato il culmine di questa tre giorni con un’iniziativa molto curiosa che ha riscosso un discreto successo. Presso il Circolo Culturale “Niccolò V” si è svolta una “intervista impossibile” con Egidio Banti e un attore che ha vestito i panni di Tommaso Parentucelli. Con il mese di ottobre, però, non si sono chiuse le manifestazioni delle “Celebrazioni niccoline 2017”. Sono previsti anche altri appuntamenti nel mese di novembre, tra cui un ciclo di conferenze dal titolo “Niccolò V e i libri greci” a cui presenzia anche il professor Antonio Manfredi, il quale è archivista presso la Biblioteca Vaticana, oltre che suo vicedirettore. Grandissima la soddisfazione dell’amministrazione comunale, la quale ha voluto ricordare un grande uomo di questa terra e al tempo stesso ha voluto offrire alla cittadinanza uno spaccato del suo passato, a dimostrazione di come Sarzana possa ancora oggi vantare un illustre retaggio capace di illuminare il presente ed anche il futuro.