Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Giu 22, 2018 in Uncategorized |

Chef Rubio a Sarzana

Si sa che al giorno d’oggi la visibilità di una località passa anche dalla sua presenza mediatica, non solo sui social e nel web ma anche e soprattutto nei programmi televisivi. I programmi che attualmente vanno per la maggiore sono quelli che parlano di cucina, e ogni regione italiana ha la sua da dire in proposito. Lo stesso vale per la Liguria, regione che ha soprattutto una profonda vocazione marinara e dove dunque sono i piatti di mare a farla da padroni. Non mancano però anche piatti che derivano dalla tradizione contadina. Di recente anche la città di Sarzana è stata consacrata sul piccolo schermo dell’enogastronomia, in quanto è stata toccata, insieme ad altre due località liguri, dalla trasmissione “Camionisti in trattoria” di Chef Rubio. “Camionisti in trattoria” viene trasmesso sul canale satellitare tematico DMax Italia e nella puntata di giovedì 24 maggio 2018 il simpatico Chef Rubio (nome d’arte di Gabriele Rubini, ex rugbista) si è fatto accompagnare da tre camionisti DOC della Liguria nei loro locali preferiti. Il primo locale che è stato presentato nel corso della trasmissione si trova a Vado Ligure, in provincia di Savona, ed è chiamato in modo molto semplice ma chiaro “Trattoria del camionista”. A consigliare questo ristorante allo Chef Rubio è stato Bruno (detto Axel) che ha affermato che questo è il suo locale preferito. D’altro canto è noto quali sono le caratteristiche delle trattorie che vengono definite per antonomasia “da camionista”. Il cibo è abbondante e buono, i prezzi sono modici, ma soprattutto il clima è accogliente e familiare. Per una persona che, per mestiere, sta sempre in giro e non torna a casa che di rado e mangia sempre fuori, è importante sentirsi, almeno per il tempo di un pasto, come in famiglia. Questa è l’atmosfera della “Trattoria del camionista”, dove allo speciale ospite televisivo è stato presentato il meglio della cucina: tagliolini al nero di seppia con pesce spada e bottarga, zuppa di fagioli e frittura di pesce. Chef Rubio ha dimostrato di aver apprezzato tutto moltissimo, e che la fama delle “porzioni abbondanti” è ben meritata” Il programma si è poi spostato a Genova, alla trattoria “Utri Beach”, sotto la guida esperta di Nico. Qui il menu è stato composto da trofie al pesto, spaghetti allo scoglio, coniglio alla ligure con pinoli e braciola. Non è mancato nemmeno il dolce: una bella torta ai tre cioccolati. Anche qui è stata sottolineata l’atmosfera cordiale del servizio: spesso all’Utri Beach si balla dopo cena, per avere un clima ancora più conviviale. L’ultima tappa del programma si è svolta infine a Sarzana, dove Chef Rubio si è fatto accompagnare da Stefano Tognoni. Il ristorante scelto a Sarzana si chiama “Bambi” e viene gestito da due signore, Amanda e Arianna Cargiolli, che sono sorelle e hanno scelto questo nome non proprio da “camionista” per ricordare la barca su cui era solito imbarcarsi loro padre. Qui il menu ha dato il meglio della cucina tipica ligure, presentando in apertura i tordei, che sono dei ravioli. A seguire, muscoli ripieni, sgabei (strisce di pasta di pane fritte) e frittelle di bianchetti (piccoli pesci azzurri), pollo al coccio. Anche se alla fine il locale che è stato decretato “il migliore” da Chef Rubio è risultato la “Trattoria del camionista”, tutti e tre i locali sono risultati vincitori a seguito della visita del noto volto televisivo, che sui ravioli delle sorelle Cargiolli ha detto che erano i più buoni che avesse mai assaggiato.