Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Set 11, 2017 in Uncategorized |

I Libri per strada

Anche quest’anno si è ripetuta a Sarzana una delle iniziative culturali più fortemente volute e sponsorizzate dall’amministrazione comunale, “I libri per strada – le strade per il libro”, una manifestazione che continua ad avere lo stesso successo ormai da ventisei anni e a cui i cittadini non potrebbero mai rinunciare. In questa edizione l’evento si è svolto tra il 2 e l’11 giugno e ha previsto, come sempre, tanti importanti appuntamenti e tanti ospiti prestigiosi. Per l’occasione viene montato un grande tendone in piazza Luni, sotto al quale vengono allestite bancarelle di libri dove si può ascoltare musica e ci si può confrontare su temi letterari con gli autori stessi dei volumi che vengono presentati. Questo però non è che il punto focale dell’evento: molti altri appuntamenti sono previsti anche in altre sedi dislocate in tutta la città. Il programma per il 2017 è stato particolarmente nutrito e presentato con orgoglio da tutta la giunta comunale, guidata dal sindaco Alessio Cavarra, e dagli enti che si sono fatti carico dell’organizzazione, ovvero la Biblioteca Civica Marinetti e tutte le librerie del centro storico. Il tutto ha preso il via venerdì 2 giugno alle ore 17:00, quando si è aperta la mostra incentrata sulla strage ferroviaria di Viareggio dal titolo “Incancellabile – Luci e ombre di un disastro” e la kermesse è stata ufficialmente inaugurata. Sabato è stata la volta di una scrittrice locale che ha anche vinto il titolo di “donna dell’anno 2017”, ovvero Melissa Forti che ha presentato il suo primo romanzo “Il senso di Melissa per le torte”. In serata la manifestazione culturale ha fatto anche una piccola concessione ad una forma di intrattenimento più nazional-popolare, ovvero alla proiezione della partita di finale di Champios League Juventus-Real Madrid. Come promesso dal sindaco Cavarra, quest’anno “I libri per strada” ha avuto un carattere più decisamente “sarzanese”. Non a caso nella giornata di domenica si è anche svolto l’incontro “A lezione di sarzanese” a cura del professor Massimo Pesucci che ha edotto il pubblico sui rudimenti del dialetto locale dando persino dei compiti a casa! In serata sono stati ospiti alla manifestazione i redattori di “Lercio”, una rivista satirica molto nota nel web. Lunedì sera è stata la volta della musica di RadioRogna con il suo programma del lunedì “Cascasse il Monday”. RadioRogna è stata protagonista anche della serata di sabato 10 giugno con “Scambi di frequenze” mentre a chiudere l’intera manifestazione domenica 11 giugno ci hanno pensato i Slim River Boys e gli Horus Kingdom. Uno degli appuntamenti più gettonati di tutta la manifestazione, e fortemente voluto dal nuovo assessore allo sviluppo economico e alle attività produttive Nicola Caprioni, si è svolto giovedì 8 giugno quando c’è stata la presentazione del libro “Il pianeta dei naufraghi: saggio sul dopo sviluppo” del noto economista Serge Latouche. Latouche è un grandissimo esperto in materia economica, e uno dei più lucidi analizzatori della crisi in atto. Di questo parla in questo suo ultimo lavoro che ha voluto presentare a Sarzana, che ha scelto per essere sede di una delle tre conferenze che tiene ogni anno. Caprioni ha detto di aver voluto Latouche a “I libri per strada” perché trova che il suo sguardo sul presente sia lucido, per quanto spietato, e perché intende creare un “presidio culturale” costante a Sarzana, aumentando sempre la qualità dell’offerta. E davvero quest’anno la manifestazione “I libri per strada” ha dato il meglio di sempre.