Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Mag 22, 2018 in Uncategorized |

Sarzana: artigianato artistico e bolidi rombanti

Sarzana è una città che sta lavorando molto per crearsi un volto amichevole, che possa attirare i turisti per 365 giorni l’anno e non soltanto nel periodo estivo. Questo è l’obiettivo che fin dal suo insediamento si è prefissata l’amministrazione del sindaco Alessio Cavarra, e che è stato portato avanti a suon di riqualificazioni urbane, eventi sparsi nel corso di tutto l’anno, e precise priorità comunali. Ad esempio, l’amministrazione ha di recente premiato le botteghe artigiane e i locali storici della città consegnando loro delle targhe da poter affiggere fuori dal proprio spazio commerciale. A Sarzana ci sono molte piccole attività presenti da oltre 50 anni che animano soprattutto il centro storico. La loro attività non deve essere data per scontata, ha ricordato il sindaco Cavarra alla cerimonia di premiazione. Ormai, purtroppo, queste piccole botteghe sono minacciate dai grandi centri commerciali, per non parlare degli shop on line. Questo tipo di concorrenza sembra impossibile da sbaragliare, ma è ferma convinzione invece dell’amministrazione comunale che la presenza di botteghe storiche e artistiche non possa che rappresentare una punto di forza per la città. Per questo a questi piccoli artigiani e imprenditori viene offerto il massimo supporto, affinché possano continuare a mantenere vita un centro urbano che è molto apprezzato dai turisti. Le eccellenze locali sono la lavorazione del ferro battuto e il restauro, ma molte altre sono le attività insignite dei due riconoscimenti erogati: “Bottega Storica” o “Eccellenza di Artigianato Artistico”. Sarzana vuole proporsi come centro virtuoso dove una delle caratteristiche più tipiche della popolazione italiana, ovvero l’abilità artigiana, torni ad essere valorizzata. D’altro canto, sembra che ai turisti piaccia molto scoprire le eccellenze di un territorio, a dispetto della grande distribuzione che di certo offre prezzi migliori, ma prodotti di scarsa qualità. Un grande successo l’amministrazione Cavarra lo ha riscosso inoltre nella giornata del 18 maggio 2018, quando la città è stata invasa da ben 10 mila visitatori, attirati questa volta non solo dalla bellezza urbanistica della cittadina o dalle botteghe artigiane, ma dai bolidi rombanti delle Mille Miglia. È stato un vanto per la città poter tornare ad essere una tappa di questa storica corsa di auto storiche dopo oltre 50 anni, e il successo è stato superiore alle aspettative. Massimiliano Giampedroni, presidente del “Comitato di accoglienza 1000 Miglia”, ha sottolineato come la troupe di cameraman che si muove al seguito della corsa abbia deciso di fare alcune riprese proprio a Sarzana, Queste immagini entreranno a far parte del filmato promozionale delle Mille Miglie, dando alla città una visibilità inattesa. Nell’intero circuito, infatti, solitamente vengono scelte solo tre località per le riprese, e Sarzana non doveva essere tra queste. Però, l’incredibile afflusso di pubblico e la bellezza delle location prescelte per le varie tappe della corsa giunta a Sarzana sono stati tali da spingere gli organizzatori a cambiare i propri piani. Complice una bellissima giornata di sole, il passaggio delle Mille Miglia è stato una festa aperta dal giro d’onore del sindaco su una Balilla, a cui sono seguite le altre 400 vetture d’epoca. A richiamare pubblico anche alcuni dei volti noti che erano alla guida di alcune di queste splendide vetture, come il cantante Piero Pelù e l’attore premi Oscar Adrien Brody. La festa si è poi protratta anche nelle due giornate successive, riconfermando Sarzana come capitale indiscussa delle Mille Miglia edizione 2018.