Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Mar 8, 2019 in Uncategorized |

Successo per il percorso sulla via Francigena Sarzana – Carrara

Siamo consapevoli che lo stile di vita moderno che conduciamo il più delle volte ci porta ad avere un’esistenza sedentaria, molto diversa da quella dei nostri nonni che invece passavano la maggior parte del loro tempo all’aria aperta. Sarà per questo che i cosiddetti “sport outdoors”, visto che gli anglicismi ci piacciono tanto, sono oggi più che mai di gran moda. Questo tipo di attività sportiva coinvolge molti settori, non ultimo quello delle attività produttive che si occupano di realizzare tutta l’attrezzatura necessaria per svolgerla, e di fabbricare tute, indumenti, scarpe e abbigliamento creato ad hoc. Da molti anni a Carrara, in Toscana, si svolge una manifestazione che si chiama “Vita all’Aria Aperta”. Questo titolo è già molto indicativo: si tratta di una grande fiera, che non a caso si svolge infatti nella zona IMM-CarraraFiere, i cui espositori sono tutti coloro che operano nel mondo delle attività che si svolgono all’aria aperta. Nell’edizione di quest’anno, che si è svolta tra il 1 e il 3 Febbraio 2019, sono state introdotte alcune significative novità, come ha spiegato Fabio Felici, presidente di IMM-CarraraFiere. L’organizzazione si è resa conto che ci sono delle modalità ormai superate, che la “fiera” intesa in senso tradizionale non può più essere sufficiente per il consumatore moderno, che è sempre più curioso e anche interattivo. Ecco dunque che per l’edizione 2019 sono state organizzate una serie di attività collaterali con lo scopo di coinvolgere in prima persona anche i visitatori. Ad esempio, è stata ospite dell’organizzazione la cantante Nathalie Giannitrapani, vincitrice di un’edizione del talent show X-Factor. L’artista si è esibita in un concerto live nella serata di sabato 2 Febbraio. Ci sono state poi altre iniziative maggiormente legate alla tematica principale della kermesse, vale a dire la vita all’aria aperta. È stato creato uno spazio Agorà, presso il padiglione C, in cui si sono svolte presentazioni, incontri, convegni a tema che si sono occupati soprattutto dell’area Camper e dell’area Cammini. Questi ultimi hanno goduto di un’attenzione particolare, visto che quest’anno si è voluto dare importanza soprattutto alle forme “slow” di attività outdoor, come ad esempio i cammini esperienziali. A questo proposito per la giornata di domenica 3 Febbraio è stata organizzata un’iniziativa che ha riscosso un grandissimo successo, visto che ha contato oltre 600 iscritti (solo perché alcuni sono stati spaventati dalle cattive previsioni meteorologiche, altrimenti i partecipanti sarebbero stati molti di più). In questa giornata si è svolto il percorso sulla via Francigena da Sarzana a Carrara, a cui hanno preso parte sia walkers che runners. I cammini di pellegrinaggio, come il celeberrimo percorso di Santiago, sono molto amati da chi vuole fare tante diverse esperienze in uno. Durante questi tragitti, come ad esempio quello proposto in occasione di “Vita all’Aria Aperta”, si possono ammirare splendidi paesaggi, visitare monumenti e opere d’arte architettoniche, gustare l’accoglienza di un territorio, stare, appunto, all’aria aperta, e conoscere un luogo nei suoi aspetti più nascosti ma anche affascinanti. I partecipanti alla camminata sono partiti alle 8:30 di domenica mattina da Piazza Battisti di Sarzana per poi percorrere 18 chilometri fino a giungere agli stand della fiera, dove sono stati rifocillati. Chi ha preferito avanzare di corsa ci ha impiegato un’ora e mezza. L’iniziativa ha avuto un enorme e inatteso successo, come l’intera manifestazione, a dimostrazione che chi passa la maggior parte delle ore della sua giornata seduto ad una scrivania nel tempo libero vuole muoversi, conoscere, curiosare in giro per scoprire le molte bellezze d’Italia.